SoLoMo: il futuro del digital marketing continua da qui

2 Flares 2 Flares ×

È il 2010 quando John Doerr, partner della Kleiner Perkins crea l’acronimo SoLoMo. Insieme ai suoi colleghi Bing Gordon e Chi-Hua Chien sta lavorando a un’importante presentazione nella sala da pranzo di casa sua, quando gli viene un ispirazione: identificare con un unico termine la tendenza che ha il digital marketing di muoversi contemporaneamente in tre direzioni, il Social, il Local e il Mobile. In un articolo pubblicato poco tempo dopo su TechCrunch sulla prima generazione di iPad, Doerr scrive che questa innovazione tecnologica segna l’inizio di una nuova era. Dopo quella del PC e di Internet, questa terza epoca della rivoluzione digitale sarà caratterizzata dalla possibilità di combinare i dispositivi mobili, i social media e la realtà locale in una nuova esperienza, che definisce SoLoMo. Personale, continuativa e interconnessa tra mondo digitale e reale.

utilizzo-mobile-marketing-creativo

Cosa significa SoLoMo per il marketing e il business?

SoLoMo non è  solo un gioco di parole, ma significa business. Descrive infatti un’area di investimento che, da alcuni anni a questa parte, è in costante crescita. Sempre più imprenditori locali investono nei social media per promuovere la loro attività. Sempre più persone sono connesse da mobile, vivono l’esperienza locale su smartphone e, grazie a questo strumento la comunicano attraverso i social a tutto il resto del mondo.

crescita-solomo-marketing-creativo

Come si traduce nel concreto? Pensiamo alla comune esperienza di quando andiamo a fare shopping. Cerchiamo i negozi più interessanti in zona sullo smartphone (come fa il 78% delle persone), mentre all’interno del punto vendita questo dispositivo diventa utile per trovare maggiori informazioni sui prodotti e confrontarli con i competitor. E mentre proviamo un vestito magari inviamo una foto su Snapchat o su Facebook, per chiedere un parere agli amici. Infine lo smartphone ci accompagna in cassa e ci permette di pagare, grazie alle app per il mobile payment. Tutto è interconnesso e in questo triangolo d’oro c’è il futuro del digital marketing.

Tuttavia ci sono alcuni che non concordano con questa visione. Secondo l’analista Jenny Wise, il SoLoMo impone una visione limitata: il punto centrale non sono i social, ma le persone. Non la location ma il contesto. Non il mobile, che è solo un semplice strumento, ma qualsiasi dispositivo che permetta di trovare immediatamente ciò che si cerca.

Precisazioni che possono essere vere, resta il fatto che dopo sei anni il SoLoMo continua ad essere attuale e strategico. Non è teoria, è il nostro modo attuale di vivere con e attraverso la tecnologia.

E molti brand l’hanno già trasformato in strumenti e attività concrete.

SoLoMo in pratica: il caso Nike+

solomo-nike-marketingc-creativo

Ci sono poche attività in grado di connettere le persone allo spazio, al tempo e alle altre persone in modo così naturale e forte come l’attività sportiva. Nike, brand sportivo per eccellenza, ha pensato di sfruttare in pieno queste attitudini, aggiungendo la tecnologia: ha così realizzato Nike Plus, un’app SoLoMo a tutti gli effetti.

  • – Local: Questa applicazione permette di registrare le proprie attività sportive, visualizzando i percorsi compiuti su una mappa. Quelli più frequenti possono essere memorizzati e volendo si possono anche esplorare nuovi percorsi. Opzione particolarmente utile quando facciamo sport a migliaia di chilometri da casa e il “local” coincide con un luogo in cui siamo temporaneamente ma che non conosciamo.
  • – Social: L’intento sociale è chiaro fin dalle parole usate nel form di registrazione dell’app. Nike non chiede di lasciare la propria mail per accedere a un servizio, ma per entrare in una community. Percorsi e risultati possono essere condivisi su Facebook e Twitter, sfidando gli amici su una certa distanza o invitandoli a esprimere il loro sostegno mentre si sta facendo sport. Per ogni Paese è stata creata una specifica pagina Facebook locale, per connettere più facilmente gli utenti di una stessa area geografica.
  • – Mobile: Con il progetto Nike+, il concetto di app mobile va oltre i dispositivi come smartphone e tablet. Il brand ha infatti creato un braccialetto con tecnologia GPS che misura tutti i dati dell’attività sportiva, dai movimenti compiuti alle calorie consumate, portando il concetto di SoLoMo un passo oltre. La prossima frontiera sembra essere sempre più quella delle wearable technology: sentiremo presto parlare di SoLoMoWe?

Arriviamo ai  risultati: oggi circa 18 milioni di sportivi in tutto il mondo utilizzano Nike Plus. Ciascuno di loro ha lasciato la propria email per iscriversi all’applicazione, aumentando in modo esponenziale la base dati del brand. Allo stesso tempo, ogni volta che un utente utilizza l’app, Nike raccoglie moltissime informazioni su di lui: dove vive, che tipo di sportivo è, chi è la sua comunità locale di amici, come usa i social e cosa dice del brand.

Cosa può insegnare Nike+ al tuo business?

Ci sono molte ispirazioni che questo case-study può offrire al tuo digital marketing, anche se hai investimenti, risorse e target molto diversi dal celebre brand americano. Non serve essere Nike per mettere in pratica la forza del SoLoMo, ti bastano due elementi per partire: un buon supporto tecnologico e un’ottima strategia.

– Primo punto, la tecnologia: il livello di entrata al business su mobile è ormai accessibile a tutti. Realizzare un’app è oggi possibile anche in modo molto semplice, utilizzando una piattaforma on-line che non richieda particolari competenze di programmazione nè investimenti elevati e sia immediatamente fruibile dagli utenti.

– Secondo punto, la strategia: come fare in modo che sia davvero SoLoMo? Lasciati ispirare ancora una volta da Nike: la sua app è un servizio focalizzato sulle persone, non sul prodotto. Non invita le persone a un’esperienza d’acquisto, ma a creare una community. Prova a fare altrettanto: metti da parte gli obiettivi di vendita, ascolta piuttosto i tuoi consumatori. Non forzarli a lasciarti i dati, ma investi nel creare strumenti utili per il loro contesto quotidiano, che migliorino in modo effettivo la loro esperienza, che li invitino a condividerla con gli amici. Se gli strumenti sono studiati in modo intelligente, saranno gli utenti per primi a  geolocalizzarsi, parlarne sui social e  a rivelarti le informazioni utili per il tuo marketing.

Le innovazioni Social guardano al Mobile e al Local

solomo-marketing-creativo

C’è da dire che i marketer che vogliono implementare la visione SoLoMo nella propria strategia non devono fare tutto da soli. I Social media, e Facebook in particolare, hanno assimilato sempre più la tendenza alla contestualizzazione dell’esperienza e alla fruizione su smartphone. D’altra parte, oltre 500 milioni di persone accedono a Facebook esclusivamente da mobile. Quali sono gli strumenti che questo social network ha messo a disposizione delle strategie SoLoMo? Mentre migliora sempre più la sua versione su mobile, ha da poco introdotto i Local Insight, grazie ai quali chi ha una pagina legata a un’attività locale può conoscere i dati delle persone che si trovano nei pressi. Inoltre possono essere create delle specifiche inserzioni mirate a raggiungere il target locale: per renderle ancora più effficaci, all’interno si può inserire una mappa che mostra la posizione dell’attività locale sponsorizzata e un pulsante call-to-action per ottenere le indicazioni stradali per raggiungerla.

Interessante è anche la possibilità di registrarsi presso un’attività locale, informazione che risulta visibile sia sulla pagina del brand sia su quella dell’utente, creando così una forma di sponsorizzazione gratuita.

Come può il SoLoMo non far parte della tua strategia?

Se ancora non sei completamente convinto dell’utilità del SoLoMo per il tuo digital marketing, considera che l’88% delle persone chiama o visita un negozio dopo averlo cercato su smartphone. In un mondo sempre più mobile, sarebbe insensato non pensare a una strategia che integri i tre elementi Social, Mobile e Local. Ciò può realizzarsi in molti modi, dalla creazione di un’app all’ottimizzazione del sito, dall’investimento in mobile advertising alle campagne local sui Social Media. Da dove può partire il tuo business? Come potresti creare attorno al tuo brand una comunità digitale e reale dinamica, proattiva e fidelizzata? Scoprire il tuo personale significato di SoLoMo è la chiave per utilizzarlo in modo vincente.

 

Silvio Porcellana

Silvio Porcellana

Fondatore e CEO at mob.is.it
Silvio Porcellana è il fondatore e CEO di mob.is.it, il sistema online utilizzato da oltre 1.000 agenzie e professionisti per costruire siti mobili e app native per i clienti di tutto il mondo. Dalla sua sede nel Monferrato avvia con passione idee imprenditoriali, ama scrivere su web e mobile marketing e aiuta i clienti ad avere successo online. Per leggere altri suoi articoli vai al blog di mob.is.it
Silvio Porcellana

Related posts:

Lascia un commento

Shares