#CoglioneNo, campagna virale per la difesa della creatività.

4 Flares 4 Flares ×

Ecco la campagna di sensibilizzazione per la tutela dei lavori creativi, realizzata da Zero, un piccolo collettivo di creativi londinese ma di origine italiana.

coglione-no-marketing-creativo

Potevamo noi non sostenere e divulgare il messaggio di questi creativi, che difendono le abilità e l’operato di molti lavoratori italiani? Si, perchè i creativi sono lavoratori a tutti gli effetti, che si impegnano a promuovere la cultura e la creatività, ma molte volte vengono sfruttati e sottopagati con la scusa di un pò di visibilità da parte del cliente.

Campagna pubblicitaria Coglioni no
Giovane si, #CoglioneNo. Campagna per la difesa dei diritti dei creativi e dei freelance italiani.

I video sono stati realizzati da Stefano De Marco, Niccolò Falsetti e Alessandro Grespan, i ragazzi che hanno dato  vita alla agenzia  Zero,  con base a Roma e Londra, che produce video per pubblicità, industria musicale e molto altro.

Ecco i tre video presentati dai ragazzi e che dopo poche ore sono diventati virali e hanno già raggiunto l’approvazione di diversi player creativi online e offline.

giovane-si-coglioneno-difesa-creativi

Com’è nata? E soprattutto perchè è nata questa campagna pubblicitaria?

Tutto parte da un gruppo di creativi che, stufo di dipendere da clienti che approfittano della professionalità di freelance, grafici e altre categorie “non protette”, ha dato vita ad una Rivoluzione Creativa, una sorta di movimento con l’obiettivo di cambiare le carte  in tavola e dare valore alla valenza strategia della creatività.

Volete fare qualcosa di più per queste persone? Firmate la petizione Chiediamo il riconoscimento della valenza strategica della creatività. Per il rilancio del Paese. #rivoluzionecreativa su Change.org

Luca Bovera

Marketing Communication Manager e ideatore at Marketing Creativo
Marketing Communication Manager per professione, progetti artistici che gli gironzolano in testa e una profonda curiosità che lo attira a vagare per il web alla ricerca della ultima chicca creativa.

Related posts:

Lascia un commento

Shares