3 regole per un buon posizionamento del tuo sito WordPress su Google

5 Flares 5 Flares ×

Oggi è fondamentale ottimizzare al meglio il proprio sito WordPress per i motori di ricerca. Per farlo è necessario conoscere le migliori strategie al riguardo.

In questo articolo spiegheremo quali sono le regole da seguire per  migliorare la tua visibilità e di conseguenza incrementare le tue conversioni.

posizionamento-seo-wordpress-marketing-creativo

1. Content writing e keywords

Da qualche anno gli algoritmi di Google hanno iniziato a dare molta importanza ai contenuti dei siti web, per questo è necessario inserire dei buoni contenuti testuali nel proprio spazio web. La strategia migliore è quella di scegliere le giuste keywords (parole chiave) e, in base a queste, creare la giusta coerenza tra il link della url, i titoli, i contenuti e le immagini contenute nelle pagine.
Esistono dei mezzi per individuare le giuste parole chiave per il nostro sito? Ovviamente si.
Google mette a disposizione due strumenti molto utili. Il primo è Google Trend, utile per scoprire con che frequenza una determinata parola viene ricercata sul web.
Il secondo è Google Adwords. Attraverso lo strumento di pianificazione delle parole chiave, Google Adwords ci permette di individuare nuove parole chiave, ma ci consente anche di ottenere i dati sul volume di ricerca di una determinata parola, permettendo inoltre di affinare i criteri per localizzazione geografica. Una volta individuate le keywords più adatte ai nostri obiettivi, puntiamo su quelle, e dopo aver arricchito il nostro sito di contenuti possiamo dedicarci al posizionamento sui motori di ricerca.

2. Ottimizza il tuo sito per i motori di ricerca con il plugin SEObyYoast

Qualche anno fa per posizionare un sito web era necessario intervenire sui codici html. Ora non più. SEObyYoast è un semplice plugin di WordPress che ci permette di gestire tutto il posizionamento. Una volta configurato, esso ci consentirà di ottimizzare ogni singolo contenuto del nostro sito web, dalle pagine ai singoli articoli, consentendoci anche di intervenire manualmente su elementi quali il titolo e la meta descrizione. Ottimizzare il proprio sito web è fondamentale per far sì che esso sia rintracciabile dai motori di ricerca e sia di conseguenza visibile al maggior numero possibile di utenti.

3. Strategie social e link building

I social media sono entrati a pieno titolo nel mondo del business. Chiunque abbia un’attività e desideri vederla crescere dovrebbe conoscere le potenzialità dei mezzi social come Facebook, Twitter, Google +, Linkedin, You Yube ecc.
Puntando su di essi è possibile ottenere un buon flusso di popolarità per le nostre inserzioni. Facebook ad esempio premia sempre di più le pagine che sono in grado di portare i propri i fan a condividere i contenuti, per questo la cosa fondamentale sarà comprendere le abitudini e gli interessi specifici del target di riferimento e direzionare lì la nostra strategia social.
Ma in generale, per sfruttare al meglio i vantaggi dei social, occorre essere attivi e sempre aggiornati, perciò curate le vostre pagine, inserite e condividete contenuti originali e di valore, aggiungete nuovo materiale almeno una volta a settimana, utilizzate i trending topics affini al vostro business, inserite video e immagini per rendere più accattivanti i contenuti.

Related posts:

Lascia un commento

Shares